Associazione imprese subacquee italiane

Nautilus è associata all'Associazione Imprese Subacquee Italiane (AISI) che rappresenta gli interessi degli operatori del settore del diving industriale, offshore e onshore.

AISILe procedure operative realizzate da AISI (che seguono le linee guida internazionali IMCA) sono state utilizzate dal Gruppo di Lavoro che ha redatto la norma nazionale UNI 11366 sulla Sicurezza nelle attività subacquee e iperbariche industriali.
Il Decreto legge 24 gennaio 2012 (Decreto liberalizzazioni), all’articolo 16 richiama la norma UNI 11366 sulla sicurezza e tutela della salute nelle attività subacquee e iperbariche al servizio dell’industria. Questo riferimento conferisce alla norma UNI 11366 un valore cogente. L'articolo 16, al punto 2, stabilisce che le attività “di cui all’articolo 53 del DPR 24 maggio 1979, n. 886, sono svolte secondo le norme vigenti, le regole di buona tecnica di cui alla norma UNI 11366”.

L’articolo 53 del DPR n. 886 del 1979 riguarda le prescrizioni sull’impiego di operatori subacquei, “le prestazioni lavorative in immersione per il posizionamento della piattaforma, per l’ispezione e la manutenzione delle attrezzature sommerse o per lavori assimilabili”. Tali attività “devono essere effettuate:

  • solo da personale esperto e fisicamente idoneo
  • diretto da un responsabile di comprovata capacità
  • nel rispetto delle norme in materia e delle regole della buona tecnica”.

Il richiamo alla UNI 11366 definisce un quadro legislativo, normativo e procedurale che garantisce attività subacquee professionali all’insegna della massima sicurezza.

Nautilus Srl | P.IVA 02924640275 
Via Moranzani, 42/b | 30176 Venezia Malcontenta (Italy)
Tel. +39 041 698523 | Fax +39 041 5470225 | info@nautilusvenezia.it | nautilusvenezia@pec.it

Esegui ricerca