Porto di Ancona

Nella zona nord dell’area portuale di Ancona, Nautilus ha realizzato la conterminazione definitiva della cassa di colmata mediante l'infissione di palancole metalliche.

Nautilus - Porto di Ancona

Il piano regolatore portuale della Regione Marche ha previsto la “costruzione di banchinamenti per complessivi m. 1360, con ampi piazzali retrostanti e adeguate difese esterne. La nuova conformazione delle opere di difesa esterne consente di ricavare una nuova banchina rettilinea della lunghezza di m. 920 con fondali di -14 m. e la nuova imboccatura con canale navigabile profondo – 15 m".

L’intervento sulla cassa di colmata ha previsto un investimento di circa 9 milioni di euro e ha consentito di raggiungere vari obiettivi:

  • sostituire il muretto paraonde all’esterno del molo nord, che non era più sicuro, con degli scogli
  • smaltire i fanghi scavati dai fondali dei porti di Fano, Numana, Senigallia e Civitanova Marche per ripristinare le condizioni di sicurezza dei bacini portuali
  • ampliare la larghezza del molo con una nuova banchina nord costruita sopra la vasca (impermeabilizzata con tre teli di materiali speciali e ricoperta con materiale solido)
  • liberare una splendida visuale dal porto verso nord.

L'assessore regionale all'Ambiente, Sandro Donati ha sottolineato che: “Il progetto prevede tipologie di opere che garantiscono un'elevata impermeabilizzazione del fondo e delle pareti della vasca e, quindi, la sostenibilità ambientale dell'intervento''.

 

 

Nautilus Srl | P.IVA 02924640275 
Via Moranzani, 42/b | 30176 Venezia Malcontenta (Italy)
Tel. +39 041 698523 | Fax +39 041 5470225 | info@nautilusvenezia.it | nautilusvenezia@pec.it

Esegui ricerca